lunedì, Febbraio 26, 2024

Manifesto

La violenza del dinamismo neofuturista di oggi sta portando alla riduzione ai minimi termini del nostro passato; stanchi di questa frenesia e stufi di limitarci a quelle 15/20 opere d’arte italiane proposte dal mainstream, abbiamo deciso di spulciare qua e là sulla rete in cerca di nuovi stimoli.

Da questa ricerca è nato un archivio che spazia dalla fotografia neorealista in bianco e nero alla patina erotica delle nuove produzioni, dal kitsch delle pubblicità anni ‘50 al misticismo dell’avanguardia New Age.

Riscoprendo, selezionando e rielaborando reperti dai decenni passati, AIK è un contenitore di vere e proprie opere autonome e contemporanee, pezzi pop di rivisitazione vintage, discorsi di analisi e critica della cultura, il costume e la società del nostro Paese.

Il nostro approccio totalmente naïf rende il progetto di facile fruizione.